FANDOM


Adamo avrebbe potuto accontentarsi di ragionare in uno scenario in cui esiste un certo dominio caratterizzato da una precisa relazione tra proprietà tattili ed olfattive, all’interno del quale con una certa probabilità, magari abbastanza elevata si incontrano oggetti commestibili. Tuttavia una semplice considerazione, ancora una volta di simmetria, gli fa rendere conto che lo scenario può essere completamente ribaltato: gli oggetti commestibili hanno proprietà olfattive e tattili distribuite secondo una certa probabilità. Insomma le tre variabili: commestibilità, tatto e olfatto, sono variabili aleatorie che risulta utile osservare congiuntamente. Lo studio dei loro reciproci legami ci consentirà di inferire parametri statistici dell’una sulla base di osservazioni fatte su un’altra o su tutte e due le altre.